Un caffè da Panos

Sopra quel tavolo le nostre mani si sono poggiate, operose a tratti, per alcune settimane.

Le nostre risate si sono perse tra una bottiglia di qualcosa e una di qualcos’altro.

I nostri riflessi più o meno abbronzati tra i bicchieri a volte pieni, a volte vuoti.

Sotto quel tavolo calci involontari, sospiri canini, rifugio, porto sicuro per gambe affamate e zampe smarrite.

E comunque alla fine c’è il caffè. Non si scappa. E poiché siamo da Panos, è un caffè greco. Di quelli che bisogna aspettare e che poi ti puoi divertire a leggere i fondi. Storie nella storia, sogni nella tazza.

E quindi? E quindi niente, il punto è che quando fai un lavoro che ti piace sei sempre in vacanza.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...